Quali opzioni hanno ora i cubani negli Stati Uniti per rinnovare i loro passaporti?

Con l’espulsione di più della metà del personale diplomatico dell’ambasciata cubana a Washington, le funzioni consolari dell’ambasciata sono praticamente paralizzate, una situazione che si ripercuoterebbe direttamente sul rilascio e il rinnovo dei passaporti ai cittadini cubani che vivono in questo paese.

Già con un’ambasciata a Washington, le autorità cubane sono state spesso criticate per i ritardi e i prezzi elevati nel trattamento dei documenti. La riduzione del personale aggiunge un’altra goccia al secchio.

“Si presume che a causa della riduzione del numero di funzionari che lavorano nell’ufficio consolare questo influirà sui tempi di elaborazione, perché è ovvio che il volume che viene elaborato negli Stati Uniti è impossibile da affrontare con un personale così ridotto”, ha commentato Yuleika Pérez, proprietario dell’agenzia Tocororo Travel con sede a Miami.

Pérez ha aggiunto che non sarebbe sorpresa se nei prossimi giorni riceveranno nuove indicazioni, ma per il momento continueranno a lavorare come hanno fatto.

Così come le autorità statunitensi hanno raccomandato che i richiedenti di visti cubani elaborino i loro documenti nelle sezioni consolari fuori dell’isola, le autorità cubane potrebbero ricevere i documenti in altre delle loro ambasciate in tutto il mondo.

Tuttavia, le autorità dell’isola non hanno offerto dettagli sulle vie alternative disponibili per i cubani che vivono negli Stati Uniti e che hanno bisogno di ottenere documenti di viaggio.

Martí Noticias ha cercato di contattare l’ambasciata cubana a Washington, ma al momento della pubblicazione di questo rapporto non ha ricevuto risposta.

Prima di questo incidente, alcune agenzie di mediazione negli Stati Uniti usavano l’alternativa di inviare i passaporti all’ambasciata cubana in Messico o in Perù.

Incredibilmente, questa procedura di solito richiede meno tempo di quando si fa attraverso l’ambasciata di Washington. Tuttavia, le agenzie consultate da Martí Noticias hanno avvertito che questo percorso è illegale e potrebbe comportare la cancellazione del passaporto, se l’ambasciata cubana rileva l’irregolarità.

Approfittano delle loro vacanze per rinnovare i loro passaporti

Molti cubani che vivono all’estero approfittano dei viaggi sull’isola per prolungare i loro passaporti, perché il processo lì può richiedere solo un giorno, ed è più economico.

Nel caso di richiederne uno nuovo, il processo a Cuba richiede circa un mese. La maggior parte dei cubani che vivono all’estero di solito fanno questa procedura fuori dall’isola, perché è difficile per loro rimanere lì così a lungo solo in attesa di un documento.

Il costo del passaporto all’interno dell’isola è anche inferiore rispetto a quello imposto alla sezione consolare negli Stati Uniti, sia per i cubani che conservano la loro residenza cubana, sia per quelli che l’hanno persa.

I cubani residenti sull’isola devono pagare: 20 CUC per l’estensione del passaporto, richiesto ogni due anni, e 100 CUC per il rilascio di uno nuovo.

Per i residenti all’estero, la tassa per l’estensione del passaporto è di $80 CUC e $225 CUC per ottenerne uno nuovo.

Le procedure all’ambasciata cubana a Washington sono particolarmente costose: 350 dollari per un nuovo passaporto (200 dollari in altri paesi) e 160 dollari per estenderlo, più le spese di spedizione (100 dollari).

Inoltre, i cubani sono tenuti a pagare per un permesso di ingresso nel loro paese, che con un passaporto cubano costa attualmente 40 dollari.

Nonostante il fatto che la legge stabilisce che il passaporto può essere esteso fino a 6 mesi prima della sua scadenza, l’agenzia incaricata di queste procedure sull’isola per i cubani non residenti, la Consultoría Jurídica, accetta solo passaporti con date vicine alla scadenza dell’estensione, secondo l’esperienza delle persone consultate da Martí Noticias.

I cubani si lamentano del cattivo servizio dell’ambasciata

Attualmente, il trattamento di un passaporto cubano negli Stati Uniti può richiedere da tre mesi a più di un anno, e né l’agenzia di mediazione né l’ambasciata offrono garanzie di tempo.

Una donna cubana che si identifica come Isa U Rodriguez chiede spiegazioni sulla pagina Facebook dell’ambasciata cubana su un errore nel suo passaporto dopo aver aspettato quasi due mesi per il documento di viaggio.

“Chi devo chiamare se passo tutto il giorno a chiamare l’ambasciata e nessuno risponde? Posso viaggiare e correggere l’errore a Cuba? Viaggerei con il mio bambino e non voglio avere problemi quando entro a causa di un errore che non ho fatto. Ho bisogno di viaggiare urgentemente”, chiede Rodriguez

“Non capisco come un documento così delicato possa avere un servizio clienti così scadente. Il livello di arroganza e ignoranza è incredibile. In tutti i posti che ho contattato nessuno sa niente. L’ultima cosa che mi è stata detta in un ufficio dell’Avana: ‘Sei a bordo'”, ha scritto Valia V Valkah 3 mesi fa.

Un altro membro del forum, Alberto González, è d’accordo con Valka: “Ho inviato una mail non so quanto tempo fa e come se non fosse con me… Penso che sia ora che la nostra ambasciata cubana a Washington si attivi in questa materia e recuperi il riconoscimento di ciò che dovrebbe essere un’ambasciata”.

Gonzalez ha anche chiesto alle autorità cubane di eliminare la necessità di inviare documenti attraverso agenzie intermediarie.

“È difficile capire perché questo è così difficile da ottenere, perché con quello che i cubani devono pagare per uno qualsiasi di questi servizi, almeno dovrebbero rimanere abbastanza soldi per creare le infrastrutture necessarie”, ha detto.

Uno degli altri membri del forum li ha criticati per aver perso i loro passaporti e non aver offerto alcuna spiegazione o soluzione.

Gonzalez ha anche detto che le autorità cubane non dovrebbero essere autorizzate a inviare documenti all’ambasciata di Washington.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.