Domande comuni sulle note di psicoterapia e le loro risposte

Come terapeuta, potreste usare note di psicoterapia, chiamate anche note private o note di processo, per organizzare i vostri pensieri e osservazioni su ogni sessione. Queste note potrebbero riguardare il contenuto delle tue sedute con un singolo cliente, una coppia o un gruppo.

Potresti usare le note di psicoterapia per tenere traccia dei tuoi progressi in terapia e qualsiasi idea tu abbia su argomenti da esplorare in futuro. Queste note informali non sono richieste, quindi potete mantenerle private e riservate. Dal momento che non dovete condividerle, potete includere più dettagli di quelli che potreste includere nelle note ufficiali che usate per scopi assicurativi o di trattamento.

Se tenete queste note al sicuro nel vostro ufficio, in un quaderno o in un altro formato scritto, probabilmente non dovrete preoccuparvi di problemi di privacy. Ma se prendi le note di terapia in un formato digitale, dovrai assicurarti che non solo siano separate dalle note di progresso richieste, ma anche salvaguardate da potenziali violazioni della privacy.

Di seguito, risponderemo ad alcune domande comuni che potresti avere sulle note di terapia, incluso come assicurarti che non violino l’HIPAA.

Scrivere note di psicoterapia: Domande e risposte comuni

Dovrei tenere note digitali o scritte a mano?

Quando si tratta del tipo di note che prendi, dipende principalmente dal formato con cui ti senti più a tuo agio. Se preferisci scrivere a mano, potresti trovare che le tue parole scorrano più liberamente che se provi a digitare i tuoi pensieri. Potresti anche trovare più difficile organizzare le note scritte a mano e preferire un formato digitale.

Se tieni note di terapia digitali, dovrai assicurarti che rimangano separate dalle note di progresso e dalle informazioni sul trattamento. Devono anche essere conformi all’HIPAA. Se state già usando un software conforme all’HIPAA nel vostro studio privato, questo non dovrebbe porre ulteriori sfide. Per saperne di più sul software di terapia conforme all’HIPAA, clicca qui.

Le mie note digitali di psicoterapia sono conformi all’HIPAA?

Se memorizzi le tue note di terapia sul tuo computer, dovrebbero essere protette allo stesso modo delle altre informazioni sui tuoi clienti. Tenete a mente che le note di terapia sono confidenziali e rimangono sul vostro computer, quindi non dovete preoccuparvi di prendere misure extra per proteggerle quando le inviate elettronicamente. Se il tuo computer è sicuro e nessun altro vi ha accesso, potresti scegliere di tenere le tue note di terapia in un documento Word che salvi in una cartella protetta da password, per esempio.

Ma se stai usando qualsiasi tipo di software conforme all’HIPAA per il tuo studio privato, molto probabilmente sarai in grado di creare note di terapia con il software. Questo garantirà la conformità HIPAA.

Cosa succede se il mio cliente chiede di accedere alle mie note di psicoterapia sulle nostre sessioni?

Le note di terapia sono private, quindi non devi mostrarle al tuo cliente, secondo la legge federale. Puoi scegliere di condividerli, se un cliente lo chiede, ma molti stati ti permettono di prendere questa decisione da solo. Alcuni stati richiedono di condividere le note se un cliente le chiede, quindi vorrete rimanere informati sulle leggi del vostro stato.

Queste note includono i vostri pensieri privati su ciò che avviene in terapia, come le osservazioni o i sentimenti sulle discussioni che avete con il vostro cliente. La preoccupazione dietro la loro condivisione è tipicamente che queste note potrebbero causare danni al cliente. Non includono alcuna informazione su farmaci, trattamenti, diagnosi o risultati di test, quindi generalmente non aiuterebbero il risultato del trattamento.

In che modo le note di psicoterapia sono diverse dalle note di progresso?

Le note di progresso contengono informazioni direttamente rilevanti per il trattamento, come una diagnosi, la prescrizione di farmaci, il tipo di terapia o i sintomi della salute mentale. Potreste condividere queste informazioni con il vostro cliente, con i membri della famiglia a cui vi permettono di rivelarle e con gli altri fornitori di cure del vostro cliente. Blake Edwards, MSMFT, un terapeuta familiare e matrimoniale con licenza a Wenatchee, Washington, spiega come si dovrebbe pensare anche alle note di progresso. “I terapeuti devono imparare a camminare sulla linea tra il mettere abbastanza informazioni per indicare come gli interventi delle sessioni e la risposta agli interventi si allineano con il piano di trattamento stabilito senza mettere troppe informazioni”, condivide. “Ricordate che gli appunti sono controllati e possono essere citati in giudizio. Possono anche essere lette in seguito dai clienti stessi. In definitiva, ogni nota sta in piedi da sola e gioca un ruolo nel raccontare una storia più grande all’interno del record di trattamento.”

Le note di psicoterapia non contengono nessuna di queste informazioni. In generale, le note di terapia sono limitate alle conversazioni che avvengono nella sessione di terapia e ai vostri pensieri su queste conversazioni. Per esempio, se qualcosa che il tuo cliente dice è in disaccordo con qualcosa che ha detto in una sessione precedente, potresti annotarlo in modo da poterlo menzionare in una sessione futura.

Prendere appunti rende il mio cliente nervoso?

Prendere copiose note durante una sessione può scoraggiare il tuo cliente o farlo sentire nervoso. La vostra attenzione dovrebbe, per la maggior parte, rimanere su ciò che la persona in terapia ha da dire. Se sembrate distratti dai vostri appunti, potrebbero chiedersi cosa state scrivendo o sentirsi come se non steste ascoltando quello che sta dicendo.

In genere è meglio ridurre al minimo gli appunti durante la seduta. Può essere d’aiuto annotare brevi pensieri e formulare frasi da questi appunti in seguito. Potreste usare stenografia, simboli, o altri metodi per aiutarvi a tenere traccia dei vostri pensieri.

Prendere appunti su un computer portatile, tablet, o altro dispositivo può essere ancora più distraente, così potreste voler attaccare carta e penna durante la seduta e battere a macchina i vostri appunti più tardi. Puoi sempre chiedere al tuo cliente cosa ne pensa del fatto che tu prenda appunti, ma non sempre si sente a suo agio nel dirti esattamente quello che pensa.

Registrare la tua seduta può sembrare utile, e questo può in effetti avere dei benefici sia per te che per i tuoi clienti, ma dovrai ottenere il consenso per fare registrazioni delle tue sedute.

Conclusione

Non è necessario prendere appunti di terapia, ma possono aiutarti a sistemare i tuoi pensieri dopo una seduta. Non hai bisogno di scrivere tutto quello che i tuoi clienti dicono, però, ed è importante prestare attenzione a come i tuoi clienti reagiscono al prendere appunti. Se sembrano distratti o infastiditi dal tuo prendere appunti, puoi sempre sollevare il problema e usarlo come un’opportunità per rafforzare la relazione terapeutica.

  1. American Psychological Association. (2007). Linee guida per la tenuta dei registri. American Psychologist, 62(9), 993-1,004. doi: 10.1037/0003-066X.62.9.993
  2. Barnett, J. E. (2009). Chiedi all’etico: Il ruolo della registrazione in psicoterapia. Recuperato da http://www.societyforpsychotherapy.org/ask-the-ethicist-the-role-of-recording-in-psychotherapy
  3. Holloway, J. D. (2003). Più protezioni per i pazienti e gli psicologi sotto HIPAA. Monitor on Psychology, 34(2), 22. Recuperato da https://www.apa.org/monitor/feb03/hipaa
  4. Come mantenere note di psicoterapia conformi all’HIPAA. (2018, 20 febbraio). Retrieved from https://www.theranest.com/blog/are-your-psychotherapy-notes-hipaa-compliant
  5. Nicholson, R. (2002). Dilemma delle note di psicoterapia e HIPAA. Giornale di AHIMA, 73(2), 38-39. Retrieved from https://library.ahima.org/doc?oid=58162#.XTZ7RNNKjOS
  6. Politica dell’organizzazione sull’uso o la divulgazione di note di psicoterapia per la ricerca (Policy No. HIPAA 164.3). (2007). Recuperato da https://www.hopkinsmedicine.org/institutional_review_board/hipaa_research/164_3.html

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.